Borlengo e/o Zampanella

Borlengo o Zampanella

Anche in questo caso l'origine di questa pietanza, dal nome e dagli ingredienti simili ma differenti, si perde nell'antichità...

zampanella

Oggi la zampanella è piatto comune di numerose sagre di montagna, e presente anche in diversi menù fissi di tanti ristoranti.

La zampanella è un piatto estremamente semplice e relativamente povero, che si è diffuso e sviluppato nell'appennino bolognese tra le famiglie di contadini che abitavano le numerosissime borgate e case sparse delle montagne tosco emiliane. In quanto piatto povero e semplice l'origine si perde nei secoli. La zampanella ha una variante emiliana (zampanella, appunto) e una modenese, diffusa soprattutto nella parte di medio e alto Reno a ridosso dei comuni di montese, Zocca e Castel d'Aiano. Lungo tutta la valle del Reno è comunque possibile gustare entrambe le varianti, che subiscono naturalmente piccole modifiche a seconda del comune, del borgo o addirittura della famiglia che detiene la propria ricetta e la tramanda di padre in figlio.

Ricetta

La ricetta originale sembra si usi esclusivamente lardo con un trito di aglio e rosmarino e la classica generosa spolverata di grana che però nel tempo, anche per accostarsi di più alle esigenze e richieste dei clienti, sono cambiate in maniera sostanziale.

Cosa Cambia nel tempo?

I condimenti più accreditati sono subito dopo il lardo, la pancetta stesa, presa nella parte più grassa ma con un filo di magro all'interno che anche questa ha la sua variante con una parte più magra che parte grassa, il tutto però sempre insaporito con il trito di aglio e rosmarino. Poi volendo ancora dar più sapore al condimento la variante prevede l'uso della salsiccia con o senza il mix con la pancetta stesa. Si sono trovate in giro per sagre anche versioni con il condimento di pancetta e salsiccia leggermente soffritte fino ad arrivare alla versione con la nutella che tra i giovanissimi, che non hanno la cultura del prodotto, spopola .

Zampanelle e borlenghi venivano e vengono cotte in grandi padelle...

Altre curiosità scrivici a info@reno-valley.com